Promozione Umana

X un sì alla vita

I GRANDI MAESTRI DELL'UMANITA' - Ursula K Le Guin

« back Notizie | L'opinione di Don Chino

ursula1

Ursula nasce  21 ottobre 1929 a Berkeley  negli Stai Uniti.  Femminista, pensatrice rara e profonda, è sicuramente la maggiore scrittrice  difantascienza, avendo saputo rinnovare la letteratura con una impronta stilistica e di contenuti molto personale e sempre  poetica. I romanzi della Le Guin sono senza dubbio destinati a rimanere nella storia della letteratura americana, e non solo.

Si è imposta negli anni d'oro della fantascienza come tra le più geniali menti creatrici di mondi fantastici. A dieci anni, la futura maestra della Science Fiction americane invia il suo primo racconto di fantascienza ad "Amazing Stories", che viene però respinto.

Ursula, ancora lontana dal lavoro di scrittrice a tempo pieno, prosegue il suo corso di studi regolare e si laurea in Storia della letteratura francese, poi si trasferisce a Parigi. Per firmare i suoi romanzi manterrà la K. del proprio cognome.

Chi ha la ventura di incappare in qualche suo scritto non lo dimentica più. Diventa un nome affermato e con questo anche i suoi romanzi si moltiplicano.  Tra le sue opere maggiori ricordiamo: "Il mondo di Rocannon", "La mano sinistra delle tenebre", "La falce dei cieli", "Il mondo della foresta", "I reietti dell'altro pianeta", "La soglia", "Sempre la valle", "I dodici punti cardinali" (racconti), "La rosa dei venti", tutti pubblicati fra il 1966 e il 1982.

L'importanza di Ursula K. Le Guin è indiscutibile per il panorama della fantasy.e della fantascienza: Philip Dick amava incondizionatamente le opere della scrittrice, tanto che arrivò a considerarla quasi una sua sorella gemella.

Diventata presto un pilastro della narrativa di genere, il suo stile risulta sempre impeccabile, i temi trattati sempre attuali e mai banali. E' forse l'unica sincera maestra della SF: la sua fantascienza un po' anarchica, profondamente umana, indaga senza ombre di ipocrisie la società attuale per tradurla nel futuro o in un mondo fantastico.

Nei suoi romanzi non mancano mai anche espliciti riferimenti politici, sociali e religiosi, che ne fanno un'autrice decisamente impegnata. Dopo tanti anni di onorata carriera e di grandi successi, ha ottenuto numerosissimi riconoscimenti, tra cui nel 2003 il titolo di Grand Master, titolo in precedenza assegnato a scrittori importanti che hanno fatto  la storia letteraria americana.

La scrittrice americana Ursula K. Le Guin, è mortalunedì 22 gennaio 2018 a Portland, in Oregon  negli Stati Uniti.

Non si può cambiare niente dall'esterno. Stando al di fuori, guardando dall'alto, con un colpo d'occhio generale puoi scorgere le linee del disegno. Vedi cosa è sbagliato, cosa manca. Vorresti aggiustarlo. Ma non puoi annodare i fili. Devi esserci dentro, tesserli. Tu stesso devi esser parte del tessuto”.


“Ogni sapere è particolare, ogni verità è parziale [... ] Nessuna verità può rendere non vera un'altra verità. Ogni conoscenza è parte della conoscenza totale. [... ] Una volta che hai visto lo schema più ampio, non puoi tornare a vedere la parte come il tutto.“